Cambiamenti di voce persistenti possono indicare una malattia grave

Proprio come l’impronta digitale e la pupilla dell’occhio, la voce di ogni essere umano è unica. È attraverso la voce che vengono rivelate diverse caratteristiche personali, comprese le emozioni, lo stile della personalità, il comportamento sociale, oltre all’identità stessa. Ma la voce può anche indicare problemi di salute che devono essere indagati. In occasione della Giornata mondiale della voce, celebrata questo sabato (16), gli esperti richiamano l’attenzione sulla necessità della cura della voce.

“Molte persone pensano che sia normale essere sempre rauchi, ma la raucedine è uno dei principali segni e sintomi del cancro della laringe. La raucedine che persiste per più di 15 giorni deve essere valutata da un medico o da un logopedista”, avverte Thays Vaiano, vice-coordinatore del Dipartimento di Voce della Società Brasiliana di Patologia e Audiologia del Linguaggio (SBFa).


–Continua dopo la pubblicità–

Voice Day è stata un’iniziativa brasiliana nel 1999, guidata da otorinolaringoiatri, logopedisti e persino pedagoghi che si occupano di persone con difficoltà di voce. Tre anni dopo, la data è stata inserita nel calendario di altri paesi ed è diventata la Giornata Mondiale della Voce, ogni 16 aprile. In Brasile è stata la legge nº 11.704/2008 a istituire la Giornata Nazionale della Voce con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione alla salute vocale.

A causa di questa data, la Sociedade Brasileira de Fonoaudiologia promuove una campagna annuale, chiamata Amigos da Voz, per educare la popolazione sui problemi più comuni e sulle principali misure preventive per mantenere la salute vocale e, sulla base di essa, garantire il potenziale di Comunicazione. Come slogan la tua voce conta, l’ente scientifico cerca di sottolineare che la voce è uno strumento fondamentale di espressione e un elemento di rappresentanza nel raggiungimento dei diritti delle minoranze. Alla campagna partecipano artisti come Negra Li, Preta Gil, Majur e la giornalista Maju Coutinho, che coinvolge principalmente professionisti della logopedia, diffondendo messaggi di apprezzamento della voce e azioni di orientamento per i laici, a livello nazionale.

Thays Vaiano spiega che i disturbi della voce possono avere diversi fattori e cause. Uno di questi è comportamentale. Alcuni bambini o adulti che tendono a parlare troppo forte, ad esempio, possono sviluppare un nodulo sulle corde vocali, chiamato calli. È un disturbo comune negli insegnanti, che insegnano da molto tempo e hanno bisogno di proiettare molto la loro voce per essere ascoltati. “Corrispondono al gruppo con la più alta incidenza di problemi vocali”, afferma il logopedista. La buona notizia è che, poiché è comportamentale, questo tipo di disturbo può essere risolto con cambiamenti nelle abitudini, sulla base di un trattamento guidato da un professionista.

I problemi di voce possono essere di origine neurologica. Il morbo di Parkinson, ad esempio, può innescare un tremore vocale e compromettere notevolmente la qualità della voce. Anche altri problemi neurologici possono causare questo disturbo.


–Continua dopo la pubblicità–

Infine, possono verificarsi disturbi organici della voce a causa di alcune disfunzioni. La malattia associata alla voce più bassa è il cancro della laringe. Ogni anno in Brasile vengono diagnosticati circa 7.600 casi, la maggior parte dei quali uomini di età superiore ai 55 anni. La malattia è associata all’uso continuo di tabacco e alcol. A seconda della posizione del tumore nella laringe, è necessario rimuovere una o entrambe le corde vocali, il che compromette gravemente la qualità della voce, che può diventare permanentemente rauca. Nei casi più gravi, che richiedono l’asportazione completa della laringe, il paziente inizia a respirare attraverso un orifizio aperto all’altezza della trachea, nella regione del collo.

Raccomandazioni di base

Secondo il logopedista Thays Vaiano, una delle raccomandazioni più basilari per la cura preventiva con la voce è l’idratazione. “Le corde vocali funzionano bene quando sono ben idratate, quindi bere acqua è sempre essenziale. È anche importante evitare di urlare e parlare in luoghi rumorosi, o di parlare troppo a lungo”, sottolinea. Anche il cibo è importante. Alcuni alimenti, come agrumi e succhi, caffè, alcol in eccesso, cibi fritti e dolci possono causare reflusso gastroesofageo. “Questo cibo lascia lo stomaco e può raggiungere le corde vocali, che iniziano a ricevere acido, quando dovrebbero ricevere solo acqua, aria e vapore acqueo”, spiega lo specialista.

Dai un’occhiata ai migliori suggerimenti per mantenere la tua voce sana:

– Parla senza sforzo e articola bene le parole;
– Mantenere una buona postura del corpo quando si parla o si canta;
– Rimani idratato;
– Dormi bene;
– Avere una dieta sana;
– Cerca di ridurre la quantità di parole durante l’influenza, le crisi allergiche e il periodo mestruale;
– Evitare di parlare per lunghi periodi, soprattutto in ambienti rumorosi;
– Evitare alcol e fumo.

Curiosità

Fino a circa 5 anni di età non è possibile distinguere se la voce di un bambino è maschile o femminile, è solo una voce di bambino. Man mano che crescono, specialmente durante la pubertà, le voci diventano diverse per ogni genere. In questa fase la voce dell’adolescente tende a rimanere più alta e quella dei ragazzi, a causa dell’influenza ormonale, diventa più profonda. Ciò include cambiamenti nella configurazione della laringe tra maschi e femmine, con le corde vocali che differiscono in termini di configurazione e forma.

Negli anni, nella fase più avanzata della vita, gli uomini tendono ad avere una voce più alta e le donne, al contrario, possono avere una voce più bassa. Si tratta, secondo gli esperti, di una tendenza, non necessariamente di una regola. L’invecchiamento tende anche a compromettere la qualità della voce, poiché la capacità respiratoria diventa più fragile negli anziani.

Unisciti al gruppo Whatsapp e ricevi le notizie delle informazioni più rilevanti della giornata nella nostra regione. Clicca qui!

Add Comment