Fattore João Gomes: ad ogni partita più matura, i giovani riflettono la crescita del Flamengo di Paulo Sousa | Flamengo

Un individuo che riflette il collettivo. Questa è la rappresentazione di João Gomes al Flamengo nel 2022. Non c’è da stupirsi, il centrocampista 21enne è il giocatore che più è entrato in campo dall’arrivo di Paulo Sousa: 18 volte in 20 partite.

Didattica la prestazione di gala contro il San Paolo, quando è stato eletto il migliore in campo. Preciso nell’aggiustamento tra punteggio alto ed equilibrio difensivo nel movimento delle linee, João Gomes rispecchia un Flamengo sempre più consapevole dei desideri del suo allenatore. Paulo Sousa, tra l’altro, passa i 90 minuti a guidare il giovane, che ha scommesso sulla lucidatura appena arrivato al club.

João Gomes all’arrivo al Maracanã per Flamengo x San Paolo — Foto: Gilvan de Souza / CRF

Il portoghese ha subito individuato in João Gomes delle abilità che sarebbero state fondamentali per lo stile di gioco che voleva implementare nel Flamengo. Se la ricerca del “box to box” è finita in fondo alla lista delle azioni del club sul mercato, il processo di taglio del nido di Ninho do Urubu è diventato la mission dell’allenatore, che fin dall’inizio ha dato responsabilità e ha dato fiducia .

GE CENTRAL: guarda in diretta le ultime notizie di calcio

Le proposte dei club del Medio Oriente sono state prontamente respinte con la motivazione che sarebbero state utilizzate, e Paulo Sousa ha già rivelato dietro le quinte che vede in João Gomes le caratteristiche del suo tempo da giocatore. Due volte campione di Champions League per Juventus e Borussia Dortmund nella stessa posizione, il portoghese ha puntato sulla crescita del centrocampista e ha fatto bene.

“E’ un giocatore che ha una caratteristica unica nella nostra rosa nelle dispute palla offensive e difensive. Fisicamente è molto forte”

– Devi associare la dinamica a una palla più veloce, sia nei passaggi corti, medi e lunghi. È qui che devi migliorare per diventare un giocatore di livello molto più alto. Crediamo e abbiamo l’idea di creare dinamiche che possano aiutarti.

Al 23' del 2° tempo - gol da dentro l'area dell'Isla do Flamengo contro il San Paolo

Al 23′ del 2° tempo – gol da dentro l’area dell’Isla do Flamengo contro il San Paolo

In una posizione in cui ha cambiato opzione a inizio stagione, Paulo Sousa ha gradualmente dato il messaggio a João Gomes: lui è il titolare, lascia che gli altri lottino per un posto al suo fianco. E l’evoluzione nelle ultime partite è chiara e graduale.

Secondo il portale SofaScore, João è il leader del Flamengo in cinque aspetti della stagione: duelli vinti, palloni recuperati, falli subiti, alcuni dribbling e intercettazioni. Valenze che sono state evidenti nella grande prestazione contro il San Paolo.

João Gomes ha avuto un ruolo fondamentale nel dominio rossonero regolando i movimenti offensivi nella boa alta. Sono state le sue palle rubate a consentire vere occasioni fino a quando Gabigol ha aperto le marcature. Anche i movimenti con la palla evolvono in modo graduale ed evidente. João guida meno e serve di più i compagni, come nel bellissimo assist con tre dita di Isla.

João Gomes nel Flamengo vs San Paolo — Foto: Gilvan de Souza / CRF

Sabato pomeriggio al Maracanã la scelta come migliore in campo nella trasmissione di Tv Globo è stata indiscutibile, ei numeri lo dimostrano. João ha ottenuto il 91% del successo nei passaggi, ha vinto 11 dei 17 duelli diretti per la palla, ha subito sette falli, ha commesso tre contrasti e ha perso la palla solo cinque volte in 50 azioni.

La riflessione di un giocatore che riassume quello che è stata la squadra agli ordini di Paulo Sousa, che durante i 90 minuti “ti tira su”. La forza fisica del 21enne nel tempo viene utilizzata con maggiore intelligenza all’interno dello schema tattico, così come il Flamengo è sempre più a suo agio con il concept proposto dal suo allenatore.

Nuova bandiera fiamminga — Foto: Pubblicità

Add Comment