Halloween: film e serie horror da vedere in streaming – 28/10/2022 – Illustrato

Questa è l’edizione di Maratonar, la newsletter di Foglio che ti aiuta a ritrovarti in mezzo a tante opzioni per serie e film in streaming. Vuoi riceverlo ogni venerdì nella tua email? iscrizione sotto.

Novità in streaming per Halloween

Con un occhio ad Halloween (ufficialmente celebrato il 31 ottobre), le piattaforme di streaming hanno riempito la loro programmazione di film e serie horror.

Alcuni canali, come HBO Max, hanno suggerimenti di genere preselezionati ed evidenziati sulla loro home page, inclusi nuovi e vecchi conoscenti sullo schermo.

La selezione di seguito è formata quasi interamente da novità, ad eccezione della trilogia “Rua do Medo”, una delle buone uscite del genere dell’anno scorso.

Abracadabra 2

Pubblicato quasi 30 anni dopo il film del 1993, il sequel riporta lo stesso trio di streghe, sorelle impiccate a Salem nel 1663, interpretate da Bette Midler, Sarah Jessica Parker e Kathy Najimy. Per i nostalgici, il film fa diversi riferimenti al passato e gioca con gli spaventi delle streghe di fronte alla tecnologia del mondo moderno. Un film di Halloween in stile Disney (ma mia figlia di sette anni era spaventata). Leggi la recensione del film su Foglio.

Disponibile su Disney+ (103 min.)

Il club di mezzanotte

L’ultima produzione di Mike Flanagan, maestro dello streaming horror, flirta con Halloween. Nella trama, a un adolescente viene diagnosticato un cancro terminale e decide di ricoverarsi in un ospedale/asilo abitato solo da giovani in condizioni simili. Lì, in un ambiente dall’aspetto infestato, inizia a partecipare con gli altri detenuti di un club che si riunisce per raccontare storie con tocchi di orrore o finzione. E fanno anche un patto: chi muore per primo deve trovare un modo per comunicare con i vivi.

Disponibile su Netflix (1 stagione, 10 episodi)

Freaky – Nel corpo di un assassino

Un altro film sullo scambio di corpi. Tuttavia, al posto di madre e figlia o di una coppia, i protagonisti qui sono un adolescente e un serial killer. L’inversione del corpo avviene quando cerca di ucciderla con un mistico pugnale. Ora ha poco tempo per annullare l’interruttore prima che diventi permanente. Nel frattempo, l’assassino, nel corpo della bellissima giovane donna, cammina pacificamente per i corridoi della scuola, uccidendo fastidiosi rivali o severi insegnanti. Per migliorare, questo thriller con una dose di umorismo presenta il bravo attore Vince Vaughn (“Married Apart”) nel ruolo del serial killer. Dopo essere passato rapidamente nelle sale durante la pandemia, il film ha una nuova possibilità di streaming. Vedi la recensione del film su Foglio.

Disponibile su Star+ (101 min.)

Il Gabinetto delle Curiosità di Guillermo del Toro

Guillermo del Toro ha sempre avuto un piede nel fantastico, come testimoniano i film “Pan’s Labyrinth” o “The Shape of Water” (vincitore dell’Oscar). Qui, si firma come il creatore dell’antologia horror/fantasy in otto episodi, ma assume anche il ruolo di presentatore, nel miglior stile “Alfred Hitchcock Presents” o “The Twilight Zone”. Ci sono storie come “Cemetery Rats”, su un ladro di tombe, che insegue un milionario sepolto in un luogo di difficile accesso; o “The Autopsy”, su uno sceriffo che trova un cadavere nel bosco e chiede aiuto al suo amico medico legale per cercare di scoprire qualcosa sulla vittima.

Disponibile su Netflix (8 episodi)

mammina

Primo lungometraggio di finzione della sudcoreana Iris K. Shim, questo film horror aveva gli elementi per essere un buon dramma. Sandra Oh interpreta Alice, una donna che alleva api con la figlia adolescente in mezzo al nulla. Il suo unico amico nella zona è un commerciante locale (Dermot Mulroney). Ma Alice ha un passato oscuro legato a sua madre e ha sviluppato una sorta di fobia per le cose elettriche. Quindi la famiglia vive senza elettricità o telefoni cellulari, il che di per sé può essere terrificante. Quando un parente arriva dalla Corea con le ceneri di sua madre, è perseguitata dal fantasma di sua madre. La quantità di paure nell’oscurità deve essere stata un’idea del produttore Sam Raimi, ea volte esagera. Sandra Oh è sempre puntuale. Il film scorre veloce, come due episodi di una serie.

Disponibile su HBO Max (83 min.)

Via della paura

Grata sorpresa del genere nel 2021, “Rua do Medo” è in realtà una trilogia, con ogni parte che prende il nome dall’anno in cui è ambientata: 1994, 1978 e 1666. La prima parte segue un gruppo di adolescenti che si imbattono in una serie di crimini nella città di Shadyside che si dice sia maledetta. Alla fine, i personaggi trovano un sopravvissuto a un massacro avvenuto negli anni ’70, ma la maledizione è iniziata molto prima, nel 1666. La trilogia è basata sulla serie di RL Stine e potrebbe ispirare alcuni nuovi costumi di Halloween.

Disponibile su Netflix (3 film)

Il telefono del sig. Harrigan

Craig (Jaeden Martell, da “It”) è un adolescente vittima di bullismo il cui migliore amico è un anziano miliardario del quartiere, Mr. Harrigan (Donald Sutherland), al quale legge ad alta voce, poiché il vecchio ha problemi di vista. Ad un certo punto, Craig regala al suo amico un iPhone: il film deve essere ambientato nel primo decennio degli anni 2000. Alla morte, Mr. Harrigan viene sepolto con il suo cellulare e, dopo aver subito un altro pestaggio, il giovane chiama il numero, solo per sfogarsi. Ecco… tchanannnn… riceve una risposta. Il film è ispirato a un racconto di Stephen King, che aveva già intravisto il terrore che sono diventate le relazioni digitali.

Disponibile su Netflix (106 min.)

Orrore allo Studio 666
Ok, “Studio 666” non vincerà i Fangoria Chainsaw Awards (sì, c’è) come l’horror dell’anno, ma può intrattenere la gang del genere e, soprattutto, i fan dei Foo Fighters. Nella trama (idea “originale” del cantante e leader Dave Grohl), i Foo Fighters, interpretati dagli stessi Foo Fighters, stanno per registrare il loro decimo album. Grohl vuole uno studio diverso e la band finisce per essere portata in una villa a Encino dove un gruppo è morto brutalmente in passato. Ben presto, si trovano ad affrontare forze soprannaturali e Grohl è posseduto da qualche entità. Registrato nella pandemia, il grande merito del lungometraggio è quello di non prendersi mai sul serio. Leggi la recensione del film su Foglio.

Disponibile su HBO Max (108 min.)

.

Add Comment