I futures USA salgono, Hang Seng avanza del 3% con i tech; discorsi di Powell e Lagarde e altri argomenti di mercato oggi

I futures sull’indice di New York operano al rialzo martedì mattina (17) dopo una sessione volatile di lunedì, ma con l’S&P 500 e il Nasdaq Composite che chiudono ancora una volta in rosso.

In tale data i mercati azionari asiatici hanno chiuso in positivo, evidenziando il rialzo di oltre il 3% dell’indice Hang Seng di Hong Kong, trainato dai titoli tecnologici. Il commercio sulla terraferma è stato anche favorito dalle notizie positive sul contenimento del Covid in Cina. Martedì ha segnato il terzo giorno consecutivo in cui Shanghai, il fulcro economico chiave del Paese che è stato colpito da un severo lockdown da Covid, non ha registrato un’infezione da virus al di fuori delle zone di quarantena della città.

L’agenda estera è impegnata con gli interventi di Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea, (13:30) e di Jerome Powell, presidente della Federal Reserve (15:00). Sempre negli Stati Uniti parlano oggi anche diversi “ragazzi della Fed”, tra cui James Bullard (di Saint Louis) e Loretta Mester (Cleveland), che hanno abbassato i toni e iniziato a difendere incrementi di 50 punti base di interesse, scartando, per beh, una presa più aggressiva.

Tra i dati economici, le vendite al dettaglio e la produzione industriale misurano il polso dell’economia statunitense.

I timori di inflazione sono stati un vento contrario per le azioni, con alcuni investitori preoccupati che l’economia potrebbe scivolare in recessione se si verifica un aumento dei tassi che limita la crescita.

In Brasile, attenzione ai dati IGP-10 e alla sequenza delle ricadute degli interventi della Banca Centrale. Il giorno prima, il direttore della politica monetaria della Banca Centrale, Bruno Serra, ha detto di preferire uno scenario con il tasso Selic fermo più a lungo a un livello alto per raggiungere l’obiettivo di inflazione, ma che questo non è sempre possibile, tra le speculazioni sulle prossime mosse della BC nella lotta contro l’inflazione.

Scopri altri punti salienti:

1. Borse di studio mondiali

NOI

Martedì, gli indici future statunitensi operano al rialzo, dopo che S&P e Nasdaq hanno iniziato la settimana in rosso. La performance arriva tra le aspettative dei dati al dettaglio e con gli investitori che cercano di riprendersi dopo settimane di pesanti perdite.

Mentre la maggior parte della stagione degli utili è passata, diverse società del settore della vendita al dettaglio stanno pubblicando i loro risultati, tra cui Walmart, Home Depot e JD.com.

Sempre nelle notizie aziendali, Elon Musk ha dichiarato che non procederà con l’acquisizione da 44 miliardi di dollari di Twitter Inc. a meno che il gigante dei social media non possa dimostrare che i bot rappresentano meno del 5% dei suoi utenti, gettando ancora più incertezza sull’accordo. Il miliardario ha twittato “questo accordo non può andare avanti” a meno che Twitter non fornisca prove delle sue affermazioni, ribadendo la propria opinione che la percentuale di bot è molto più alta.

Guarda l’andamento dei mercati dei futures:

  • Future Dow Jones (Stati Uniti), +1,11%
  • Future S&P 500 (Stati Uniti), +1,54%
  • Future Nasdaq (Stati Uniti), +2,13%

Asia

I mercati asiatici hanno chiuso in rialzo martedì, con l’indice di Hong Kong in testa ai rialzi a livello regionale, trainato da un balzo dei titoli tecnologici cinesi. Tencent è salito del 5,26%, mentre Alibaba è salito del 7,03% e Meituan del 6,24%.

Il commercio sulla terraferma è stato anche favorito dalle notizie positive sul contenimento del Covid in Cina. Martedì ha segnato il terzo giorno consecutivo in cui Shanghai, il fulcro economico chiave del Paese che è stato colpito da un severo lockdown da Covid, non ha registrato un’infezione da virus al di fuori delle zone di quarantena della città.

  • Shanghai SE (Cina), +0,65%
  • Nikkei (Giappone), +0,42%
  • Indice Hang Seng (Hong Kong), +3,27%
  • Kospi (Corea del Sud), +0,92%

Europa

I mercati europei si rafforzano mentre gli investitori cercano di trarre vantaggio da uno slancio positivo visto all’inizio della nuova settimana di negoziazione.

Tuttavia, la guerra in Ucraina rimane uno degli obiettivi principali del sentiment del mercato in Europa, con combattimenti nell’est e nel sud-est del paese.

Con la Finlandia e la Svezia che annunciano le loro proposte di aderire all’alleanza militare della NATO occidentale, tutti gli occhi sono puntati sulla Russia e su come potrebbe reagire. Mosca ha già espresso indignazione all’idea dell’espansione del suo ex nemico, la NATO, e lunedì il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che l’espansione della NATO “è un problema”. Sebbene la Russia abbia promesso misure di ritorsione, non è chiaro come agirà.

  • FTSE 100 (Regno Unito), +0,61%
  • DAX (Germania), +1,43%
  • CAC 40 (Francia), +1,54%
  • FTSE MIB (Italia), +1,58%

merci

Lunedì i prezzi del petrolio sono aumentati sull’ottimismo che la Cina vedrà una significativa ripresa della domanda dopo i segnali positivi che la pandemia di coronavirus si sta ritirando nelle aree più colpite.

Shanghai intende riaprire ampiamente e consentire la ripresa della vita normale per i 25 milioni di residenti della città dal 1 giugno, ha affermato lunedì un funzionario cittadino, dopo aver dichiarato che 15 dei suoi 16 distretti avevano eliminato i casi al di fuori delle aree in quarantena.

  • Petrolio WTI, +0,21%, a 114,44 dollari al barile
  • Greggio Brent, in rialzo dello 0,32% a 114,60 dollari al barile
  • Il minerale di ferro scambiato alla borsa di Dalian è aumentato dello 0,91% a 829,00 yuan, pari a 122,87 USD

Bitcoin

  • Bitcoin, +3,80% a $ 30.666,36 (da 24 ore fa)

2. Programma

Tra gli indicatori dell’attività economica sono attesi negli Stati Uniti: vendite al dettaglio e produzione industriale per aprile. Per il retail, il consenso di Refinitiv punta a un aumento dello 0,9% rispetto a marzo. Per la produzione industriale si prevede una variazione mensile positiva dello 0,4%, in decelerazione rispetto a marzo (quando l’attività è aumentata dello 0,9%).

Brasile

8:00: IGP-10 mensile

Stati Uniti d’America

9:30: vendite al dettaglio di aprile, punti di consenso Refinitiv in aumento dello 0,8% su base mensile

10:15: produzione industriale di aprile, consenso Refinitiv in aumento dello 0,4% su base mensile

11:00: scorte commerciali di marzo, il consenso Refinitiv prevede un aumento dell’1,9% su base mensile

15: discorso del presidente della Fed Jerome Powell

17:30: Modifica delle scorte petrolifere settimanali – API

Giappone

20:50: PIL trimestrale

3. Petrobras resta a fuoco

Il presidente Jair Bolsonaro è tornato questo lunedì (16) per criticare Petrobras per i successivi aumenti dei prezzi del carburante e ha detto che si rammarica del prezzo attuale del diesel.

Il rappresentante si è lamentato del fatto che Petrobras cerchi il massimo profitto, “invece di fare come avevano fatto le compagnie petrolifere di tutto il mondo, hanno ridotto i loro margini di profitto”, ha affermato.

“Non c’è niente contro la società che realizza un profitto, deve realizzare un profitto. Sappiamo invece che non funziona e siamo costretti a spostare i pezzi sulla scacchiera”, ha aggiunto il presidente. “Ci rammarichiamo per il prezzo molto alto del diesel”, ha detto.

Guedes classifica le accuse come “bomba di distruzione di massa di posti di lavoro”

Il ministro dell’Economia Paulo Guedes ha definito le accuse di lavoro una “bomba di distruzione di massa di posti di lavoro”. In un intervento alla 36a edizione dell’Apas Show, appuntamento con gli imprenditori del settore alimentare, ha promesso ancora una volta di “affrontare questo problema”.

“Dobbiamo rimuovere la bomba della distruzione di massa dei posti di lavoro, che sono le tasse sul lavoro, dovremo attaccare anche questo problema”, ha dichiarato Guedes, che ha ribadito la sua difesa sulla politica economica del governo.

4. Covid

Lunedì scorso (16), il Brasile ha registrato 89 morti e 14.873 casi di covid-19 in 24 ore, secondo le informazioni del consorzio dei mezzi di stampa, alle 20:00.

La media mobile dei decessi Covid in 7 giorni in Brasile si è attestata a 115, in calo del 2% rispetto al livello di 14 giorni prima.

La media mobile dei nuovi casi in sette giorni è stata di 18.329, che rappresenta un aumento del 23% rispetto al livello di 14 giorni prima.

Il numero di persone completamente immunizzate contro il Covid in Brasile ha raggiunto 165.135.241, pari al 76,87% della popolazione.

Il numero di persone che hanno assunto almeno la prima dose di vaccini ha raggiunto 177.708.742 persone, che rappresentano l’82,72% della popolazione.

La dose di richiamo è stata somministrata a 89.426.499 persone, ovvero il 41,63% della popolazione.

5. Radar aziendale

EDP ​​(ENBR3)

A partire dal 27 maggio 2022, EDP pagherà dividendi per un importo lordo totale di BRL 1,258 miliardi, come segue: BRL 454,8 milioni, a titolo di interessi sul capitale, pari a BRL 0,7892318369 per ciascuna azione ordinaria, da corrispondere senza conguagli agli azionisti di azioni ordinarie della società alla data base del 4 gennaio 2022 e R$ 803,1 milioni, equivalenti a R$ 1,404434994 per ciascuna azione ordinaria. Dividendi da pagare senza conguaglio agli azionisti titolari di azioni ordinarie della società alla data base del 5 aprile 2022.

Buono (VALE3)

Vale ha concluso il programma di riacquisto di azioni ordinarie avviato nell’ottobre 2021, con il riacquisto di 200 milioni di azioni, a un prezzo medio di 17,56 USD per azione, per un totale di 3,513 miliardi di USD.

Vale ha anche iniziato a riacquistare nell’ambito del nuovo programma, che è limitato all’acquisizione di un massimo di 500 milioni di azioni ordinarie di Vale e dei rispettivi ADR. Il nuovo programma sarà attuato nei prossimi 18 mesi, a decorrere dalla data della delibera consiliare, avvenuta il 27 aprile 2022.

Elettrobras (ELET3;ELET6)

Eletrobras (ELET3;ELET6) ha registrato un utile netto di R$ 2,716 miliardi nel primo trimestre del 2022 (1Q22), una performance superiore del 69% rispetto a quella registrata nello stesso trimestre del 2021.

Il risultato del 1Q22 è stato positivamente influenzato dalla performance finanziaria della società, con particolare attenzione all’effetto positivo della variazione del tasso di cambio e all’aumento del 12% dei ricavi lordi.

Rivista Luiza (MGLU3)

La rivista Retailer Magazine Luiza (MGLU3) ha registrato una perdita netta di R$ 161,3 milioni nel bilancio del primo trimestre, invertendo un utile di R$ 258,6 milioni rispetto all’anno precedente.

In termini rettificati, Magalu ha registrato una perdita di 98,8 milioni, invertendo un profitto di R $ 81,5 milioni dal primo trimestre del 2021.

Italia (ITSA4)

Holding Itaúsa (ITSA4) ha annunciato di aver registrato un utile netto ricorrente di 3,836 miliardi di R$ nel primo trimestre del 2022 (1Q22), in crescita del 59,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (1Q21).

IRB (IRBR3)

L’IRB (IRBR3) ha registrato un utile netto di R$ 80,5 milioni nel bilancio del primo trimestre di quest’anno, aumentando l’utile del 58,4% nel confronto annuale.

(Con Estadão, Reuters e Agência Brasil)

Cerchi una buona opportunità di acquisto? XP Strategist rivela 6 titoli economici da acquistare oggi.

Add Comment