Ibovespa future opera tra perdite e guadagni; i futures sul dollaro e sui tassi di interesse aprono al ribasso

Il future Ibovespa opera tra perdite e guadagni nei primi scambi di questo mercoledì (20), con uno svantaggio rispetto al pre-mercato negli Stati Uniti. Nonostante sia la vigilia di una vacanza, la giornata è già iniziata ricca di informazioni, con anticipazioni operative, bilanci e un’ampia agenda politica. Sia il ministro dell’Economia, Paulo Guedes, sia il presidente della Banca centrale, Roberto Campos Neto, partecipano agli incontri del G20 e del Fondo monetario internazionale (FMI).

Qui in Brasile, la stagione degli utili aziendali è iniziata ufficialmente con i risultati di Usiminas (USIM5) nel primo trimestre. Il produttore siderurgico ha registrato una crescita dell’utile netto del 5% rispetto allo stesso trimestre del 2020, ma una diminuzione del 49% rispetto al quarto trimestre del 2021.

Il mercato dovrebbe riflettere anche le anteprime operative rilasciate tra ieri e oggi, con enfasi sul calo del 6% nella produzione di minerale di ferro di Vale. Nel retail, Carrefour (CRFB3), Assaí (ASAI3) e GPA (PCAR3) hanno registrato un aumento delle vendite.

Alle 9:07 (ora di Brasilia), i futures Ibovespa sono aumentati dello 0,01%, a 116.985 punti.

Il dollaro commerciale ha aperto in ribasso ed è scambiato a BRL 4,656 in acquisto e BRL 4,657 in vendita, in calo dello 0,24%.

I tassi di interesse futuri suggeriscono che nei primi scambi della giornata, ad eccezione della scadenza più breve: DIF23, +0,02 pp, a 13,04; DIF25, -0,04 pp, 11,99%; DIF27, -0,04 pp, all’11,74%; DIF29, -0,03 pp, all’11,86%.

nel segmento di merci, Il greggio Brent viene scambiato intorno a $ 108, in rialzo di oltre l’1%. I prezzi del minerale di ferro alla borsa di Dalian sono scesi di nuovo oggi, dopo che la Cina ha annunciato che deve ridurre la produzione di acciaio per ridurre le emissioni di gas serra. Oggi le autorità cinesi hanno contrastato le aspettative degli investitori e non sono riuscite a tagliare i tassi debitori. Il mercato attende misure di stimolo, poiché la Cina sta vivendo la peggiore ondata di Covid-19 dall’inizio della pandemia.

La stagione dei bilanci societari negli Stati Uniti è in pieno svolgimento e gli indici continuano a riflettere i numeri pubblicati finora. Nei primi scambi dopo i risultati di Netflix, gli indici future operano con guadagni moderati. Il bilancio della società di streaming è stato considerato debole, con il primo calo del numero di abbonati in un decennio. Le azioni della società sul Nasdaq sono scese di oltre il 27% prima dell’apertura del mercato.

I futures Dow Jones sono aumentati dello 0,28%, mentre i futures S&P 500 e Nasdaq sono aumentati dello 0,26%. Gli investitori dovrebbero seguire i nuovi discorsi dei funzionari della Federal Reserve alla ricerca di segnali sul futuro dell’inasprimento monetario degli Stati Uniti dopo James Bullard, uno dei Ragazzi nutritiha indicato che l’autorità monetaria potrebbe aumentare i tassi di interesse di 0,75 punti percentuali nella prossima riunione.

I mercati azionari in Europa stanno provando la ripresa, anche con notizie aziendali sul radar. Secondo gli analisti, gli investitori seguono i risultati e le proiezioni delle società quotate in borsa, valutando se le società sono in grado di affrontare venti contrari, inclusa l’escalation dell’inflazione globale. Ma il potenziale di guadagno tende a essere limitato, poiché l’aumento dei prezzi tende a rallentare la crescita.

Alla vigilia del secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia, che si svolgerà nel fine settimana, i candidati Emmanuel Macron (attuale presidente) e Marine le Pen discutono stasera alla TV francese.

Gli investitori continuano a monitorare la guerra in Ucraina dopo che Creminna, una città nell’est del Paese, è stata catturata dalle forze russe.

L’indice paneuropeo Stoxx 600, che replica la performance di società di 17 paesi del continente, è salito dello 0,88%.

Analisi tecnica di Pamela Semezatto, analista di investimento e specialista di day trader presso Clear Corretora

Ibovespa

“Ancora nessun segnale di ripresa per il massimo. Tuttavia, le ultime tre candele avevano molto stoppino più basso, indicando che anche loro non hanno molta forza per la caduta. Poiché si trova in una regione di forte supporto (e con lo stoppino inferiore di ieri), mi aspetto che nei prossimi giorni sarà in grado di tracciare un minimo e dare segnali rialzisti”.

Dollaro

“Continua in trend ribassista e in consolidamento tra 4.620 e 4.800. Ieri è stata un’altra giornata di indecisione che non ha indicato una ripresa del trend o forza nell’acquisto!”

Opportunità di acquisto? XP Strategist rivela 6 titoli economici da acquistare oggi. Guarda qui.

Add Comment